Iscriviti ora

** Riceverai le ultime notizie e gli aggiornamenti per il tuo viaggio in Bulgaria

Trending News
14 Lug 2024
Terme

Terme in Bulgaria: Relax e Benessere in una Meta Alternativa

Terme in Bulgaria: Relax e Benessere in una Meta Alternativa

Quando si pensa a una vacanza all’insegna del relax e del benessere, la Bulgaria potrebbe non essere la prima destinazione che viene in mente. Eppure, questo affascinante paese dell’Europa orientale nasconde un vero e proprio tesoro: le sue numerose e rinomate terme. Con oltre 700 sorgenti di acqua minerale, la Bulgaria si posiziona al secondo posto in Europa per numero di fonti termali, seconda solo all’Islanda.

In antichità

La tradizione termale bulgara affonda le sue radici nell’antichità. Già i Traci, seguiti poi dai Romani, avevano scoperto e sfruttato le proprietà benefiche di queste acque. Ne sono testimonianza i resti di antichi bagni romani che si possono ancora ammirare in diverse località, come ad esempio a Hisarya, l’antica Diocletianopolis.

Terme per tutti i gusti

Ma cosa rende le terme bulgare così speciali? Innanzitutto, la grande varietà di acque minerali presenti. Si va dalle sorgenti fredde con temperature intorno agli 8°C, come il lago Kleptuza a Velingrad, fino ai geyser bollenti di Sapareva Banja, che con i loro 103°C sono i più caldi d’Europa. Questa diversità permette di scegliere le acque più adatte per trattare diverse condizioni, dal relax generale fino a patologie specifiche come artrite, malattie respiratorie o del sistema nervoso.

Oltre alla qualità delle acque, ciò che rende unica l’esperienza termale in Bulgaria è il contesto in cui si trovano le stazioni balneari. Molte sono situate in luoghi di straordinaria bellezza naturalistica, ai piedi di imponenti catene montuose come i Rodopi o il Pirin, o lungo la pittoresca costa del Mar Nero. Respirare l’aria pura di montagna o di mare mentre ci si immerge nelle calde acque curative è un toccasana per corpo e spirito.

Tra le tante località termali bulgare, ce n’è per tutti i gusti. Velingrad, incoronata “Capitale delle SPA dei Balcani”, offre un mix perfetto di natura, acque curative e moderni centri benessere. Sandanski è invece rinomata per il suo microclima unico, ideale per curare disturbi respiratori come l’asma. Hisarya, con le sue 22 sorgenti e i resti romani, è perfetta per un tuffo nella storia. E sulla costa, Pomorie con le sue terme di fango e St. Constantine and Helena con le sue spiagge dorate sono mete imperdibili.

Esperienze uniche

Ma le sorprese non finiscono qui. In Bulgaria è possibile vivere esperienze termali davvero uniche, come i trattamenti a base di vino nei centri benessere vicino ai vigneti. O ancora, unire il relax delle terme con attività dinamiche come escursioni in montagna o esplorazioni di grotte. Senza dimenticare l’opportunità di scoprire l’autentica cucina bulgara, ricca di sapori e influenze balcaniche, greche e turche.

Concludendo

Insomma, le terme in Bulgaria sono molto più di semplici luoghi dove “fare le acque”. Sono vere e proprie oasi di benessere, dove rigenerare corpo e mente a contatto con una natura incontaminata e ricca di storia. Rappresentano un modo alternativo e affascinante di scoprire questo paese ancora poco conosciuto ma tutto da vivere. Che siate amanti del relax, appassionati di storia o semplicemente curiosi viaggiatori, le terme bulgare sapranno sorprendervi e conquistarvi.

Provare per credere!

Related posts

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina